©JACOPOBROGIONI 2008 - 2019 ALL RIGHTS RESERVED 

The Jewish Catacombs of Villa Torlonia : STUDY OF LIGHT by Jacopo Brogioni 

 

These lost catacombs have been forgotten for almost fifteen centuries, they were built between the 2nd and 3rd century AD (COMMON ERA)  and were in use only up until the 5th. 

The catacombs were ever since forgotten and preserved in an intact state until their accidental discovery in 1918, during some works at the stables of Villa Torlonia.

 

 

Countless interweaving channels, ducts, niches and treasured crypts that in part have maintained the original decorations of Menoroth, aron ha-kodesh, ethrog and lulav.

A journey in discovery of a millenarian culture. 

 

Through the use of light, the photographer portrays this unique path GIVING TO THE VIEWER A blunt and direct NARRATION AD to isolate the viewer from our current time and space, leaving him alone with the singular (UNIQUE) testimony OF the Roman Jewish Culture. 

 

The use of light enhances, gives depth to the spaces and projects this archeological site into a future dimension. 

An important piece of history accessible and appreciable by everyone. THIS IS WHAT WE EXPECT, WHAT WE WANT .

Le Catacombe Ebraiche di Villa Torlonia :  STUDIO DI LUCE.  dI Jacopo Brogioni

 

Queste catacombe perdute vennero dimenticate per quasi quindici secoli. Realizzato tra il II e il III secolo d.C. questo luogo di sepoltura venne utilizzato fino a tutto il V secolo. 

 

Fu dimenticato e si preservò intatto fino al 1918 quando durante i lavori alle scuderie di Villa Torlonia venne incidentalmente riscoperto.

 

 Un vasto intreccio di condotti, di nicchie e di preziose cripte che in parte hanno mantenuto le decorazioni originali di Menoroth, aron ha-kodesh, ethrog e lulav. Un viaggio alla scoperta di una cultura millenaria.

 

 Il fotografo ha voluto raccontare questo percorso unico al mondo utilizzando la luce per dare vita ad una narrazione schietta e diretta allo spettatore, isolandolo dal suo tempo per lasciarlo solo con questa testimonianza unica della storia umana e della cultura ebraica a Roma. 

 

La luce per valorizzare, per dare profondità agli spazi

, per proiettare questo sito archeologico in una dimensione futura

: un luogo aperto al pubblico, un importante pezzo di storia accessibile e apprezzabile da tutti. Questo è ciò che tutti auspicano.

 

 

Proponiamo in seguito una breve selezione della documentazione totale dell’area funeraria.